testatinanewsletter

2015 Rassegna Web

SKLAVIN per La Notte Rossa di Ferrara

Listone Magazine  14.10.2015
SKLAVIN per La Notte Rossa di Ferrara
Anche la città di Ferrara aderisce alla festa nazionale delle Case del Popolo. Lo spettacolo farà parte degli eventi che animeranno queste importanti giornate di memoria e resistenza.

SKLAVIN (schiavo)
regia e testi Alessia Passarelli
musiche Gianluca Fortini, Giovanni Tufano
con Gianluca Fortini, Alessia Passarelli, Giovanni Tufano
liberamente tratto da: SKLAVIN- storia di un deportato nei campi di lavoro- di Daniele Civolani e Ferruccio Mazza

Quella di Ferruccio Mazza è la storia semplice di una persona semplice. La storia di un giovane che aveva un grande sogno: la ginnastica artistica. La bravura e l’enorme passione per questa disciplina gli permisero di trascendere la sua condizione sociale, di provare l’emozione profonda delle vittorie e dei riconoscimenti, di arrivare fino ai Campionati Italiani e di aspirare alle Olimpiadi.
Poi, su tutto, arrivarono la Seconda Guerra Mondiale e la deportazione nei campi di lavoro.
Il suo sogno fu interrotto, il suo fisico, pur temprato, arrivò quasi a soccombere per le violenze, i patimenti, le umiliazioni subite e la fame. Sopra ogni cosa la fame. A farlo miracolosamente sopravvivere fu l’amore per la vita e per i suoi affetti, verso cui, nemmeno nei momenti più terribili, perse mai il desiderio di tornare.

Lo spettacolo, tramite le parole delicate e asciutte di Ferruccio, vuole riportare tutta l’umanità del racconto di chi, pur nel sopruso e nell’infinito dolore, non ha mai provato odio o rabbia verso chi lo ha rinchiuso e ferito, verso chi gli ha rubato il suo sogno.
La storia dolce e drammatica di Ferruccio, narrando la vita di una persona umile e semplice, lega alla vicenda collettiva dell’Olocausto, la testimonianza di una delle infinite storie personali, una vicenda umana che ricordi a chi l’ascolta quanto sangue e sofferenza costa ogni guerra.
La musica, tramite un’accurata ricerca storiografica, accompagna e sostiene il racconto, lo contestualizza, lo mette in relazione con le suggestioni di un intero periodo storico, integra la parte recitata verso una tensione narrativa che non faccia dimenticare, che faccia riflettere.

Stampa Email



logoberlinguersmallFondazione 2007 – Centro Studi sulla politica | Fondazione Abruzzo Riforme | Fondazione Alessandro Natta | Fondazione Andrea Mascagni | Fondazione Antonio De Maria | Fondazione Antonio Taramelli | Fondazione Ariella Farneti | Fondazione Arta | Associazione Culturale La Quercia di Arezzo | Associazione Culturale La Quercia di Grosseto | Circolo Operaio di Magrè | Fondazione Basilicata Futuro | Fondazione Bella Ciao | Fondazione Biella Domani | Fondazione Bruno Ferraris | Fondazione Canavese Democratico | Fondazione Centofiori | Fondazione Ciceri-Losi | Fondazione Città Futura | Fondazione Cremona Democratica | Fondazione Diesse | Fondazione DS | Fondazione Duemila | Fondazione Elio Quercioli | Fondazione Enrico Berlinguer | Fondazione Berlinguer | Fondazione Gerardo Chiaromonte | Fondazione Giulio Dolchi | Fondazione Giuseppe Belli | Fondazione Gritti Minetti | Fondazione Gualtiero Sarti | Fondazione Isonzo | Fondazione L’Approdo | Fondazione L’Arca | Fondazione La Quercia Pisana | Fondazione La Rosa Apuana | Fondazione Le radici della sinistra | Fondazione Luigi Longo | Fondazione Mauro Nordera Busetto | Fondazione Medicina Democratica | Fondazione Modena 2007 | Fondazione Novarese Democratici di Sinistra | Fondazione Nuova Società | Fondazione Piacenza Futura | Fondazione Pietro Conti | Fondazione Politica per Imola | Fondazione Prato Europa Futuro | Fondazione Primo Maggio | Fondazione Reggio Tricolore | Fondazione Riformismo nel Friuli Venezia Giulia | Fondazione Rimini Democratica per la Sinistra | Fondazione Rinascita di Vercelli | Fondazione Rinascita 2007 di Venezia | Fondazione Sinistra Trentina | Fondazione Società Bellunese | Fondazione Tommaso Sicolo | Fondazione Treviso 2000 | Fondazione Valmi Puntin | Fondazione Vittorio Foa | Fondazione XXV Aprile
Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Se accedi ad un qualunque elemento di questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, Leggi Informativa o per dichiarare la corretta comprensione e di accettare click su Accetto.