cover 2014 teaser small

Rassegna web 2015

La web serie: lo Status di spacciatore nel regno del no profit

QN Bologna  Anteprima all'Odeon  di Benedetta Cucci
Bologna, 4 ottobre 2014 - I tre registi si sono incontrati a un festival, la storia l’hanno scritta pensando aBologna e al suo tessuto sociale e pop, la loro estetica è vicina a quella di certe serie americane di culto e l’argomento guida è stato ispirato da un concorso perweb series con tema il “no profit”. Ecco in arrivo su Mymovies dalla fine di ottobre, Status – La web serie, scritta e diretta dai bolognesi Margherita Ferri, Renato Giugliano e Davide Labanti, e prodotta dal Milano Film Festival e da Banca Prossima. Riusciranno i nostri eroici e trentenni cineasti, la prima con training nel mondo del cinema, il secondo cresciuto alla corte del documentario e il terzo con parecchia esperienza tra spot commerciali, corti e videoclip, a farci passare la nostalgia di un Coliandro estromesso dalle scorribande bolognesi?
I più curiosi lo potranno capire già questo pomeriggio, in occasione della Notte Rossa di via Mascarella, perché le prime due puntate della serie che narra le storie di Fortunato Soccorso, detto "il Soccia", uno spacciatore di Bologna che per amore cerca di diventare il cooperante perfetto, saranno proiettate dalle 18 al cinema Odeon. Margherita Ferri ne spiega la genesi.
Com’è la trama di questa avventura cinematografica che avete intrapreso nel web?
«La storia di Status, un’Organizzazione Non Governativa, nasce per partecipare al progetto Are You Series? che chiedeva di raccontare il no profit attraverso una serie web, con una storia e un pilota. Noi ci abbiamo provato nonostante avessimo appena perso l'appoggio di una produttrice bolognese che non aveva creduto nella nostra trama. E abbiamo fatto un pilota autoprodotto ricevendo un premio di 60.000 euro per le 10 puntate da 10 minuti l’una».
La storia non era piaciuta perché è troppo audace?
«Abbiamo scelto una trama atipica per questo mondo, perché c'è un outsider che deve diventare cooperante. A Milano però è piaciuta proprio perché non siamo stati concilianti con il linguaggio che solitamente sta attorno al mondo delle Ong, il che permette di parlare anche a un pubblico non informato».
Avete preferito parlare in un modo nuovo e più ironico?
«Sì, abbiamo scelto dei temi dissacranti, perché la storia di Fortunato, interpretato da Edoardo Lomazzo, che fa lo spacciatore e che è lontano dal bene ci porta in un mondo piuttosto distante, ma abbiamo allo stesso tempo parlato dei valori dell'universo no profit senza cadere nello spot».
Bologna pare prestarsi molto bene alle serie tv...
«Sì, non manca nulla, ci sono attori, maestranze, tutto... a parte un buon investimento sul cinema. Abbiamo girato sotto le Due Torri e in Albania, a Elbasan, che diventa Lamerz nella serie, perché parte della storia si sposta poi là. E abbiamo seguito un'estetica che arriva da serie come True Detective, Breaking Bad e Orange is the New Black».

Stampa Email



logoberlinguersmallFondazione 2007 – Centro Studi sulla politica | Fondazione Abruzzo Riforme | Fondazione Alessandro Natta | Fondazione Andrea Mascagni | Fondazione Antonio De Maria | Fondazione Antonio Taramelli | Fondazione Ariella Farneti | Fondazione Arta | Associazione Culturale La Quercia di Arezzo | Associazione Culturale La Quercia di Grosseto | Circolo Operaio di Magrè | Fondazione Basilicata Futuro | Fondazione Bella Ciao | Fondazione Biella Domani | Fondazione Bruno Ferraris | Fondazione Canavese Democratico | Fondazione Centofiori | Fondazione Ciceri-Losi | Fondazione Città Futura | Fondazione Cremona Democratica | Fondazione Diesse | Fondazione DS | Fondazione Duemila | Fondazione Elio Quercioli | Fondazione Enrico Berlinguer | Fondazione Berlinguer | Fondazione Gerardo Chiaromonte | Fondazione Giulio Dolchi | Fondazione Giuseppe Belli | Fondazione Gritti Minetti | Fondazione Gualtiero Sarti | Fondazione Isonzo | Fondazione L’Approdo | Fondazione L’Arca | Fondazione La Quercia Pisana | Fondazione La Rosa Apuana | Fondazione Le radici della sinistra | Fondazione Luigi Longo | Fondazione Mauro Nordera Busetto | Fondazione Medicina Democratica | Fondazione Modena 2007 | Fondazione Novarese Democratici di Sinistra | Fondazione Nuova Società | Fondazione Piacenza Futura | Fondazione Pietro Conti | Fondazione Politica per Imola | Fondazione Prato Europa Futuro | Fondazione Primo Maggio | Fondazione Reggio Tricolore | Fondazione Riformismo nel Friuli Venezia Giulia | Fondazione Rimini Democratica per la Sinistra | Fondazione Rinascita di Vercelli | Fondazione Rinascita 2007 di Venezia | Fondazione Sinistra Trentina | Fondazione Società Bellunese | Fondazione Tommaso Sicolo | Fondazione Treviso 2000 | Fondazione Valmi Puntin | Fondazione Vittorio Foa | Fondazione XXV Aprile
Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Se accedi ad un qualunque elemento di questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, Leggi Informativa o per dichiarare la corretta comprensione e di accettare click su Accetto.