cover 2014 teaser small

Rassegna web 2015

La Notte Rossa: la Seconda Festa delle Case del Popolo, tante iniziative il 3, 4 e 5 ottobre

da Faenza Notizie . it   Ravenna Martedì 30 Settembre 2014
Tra memoria e futuro, con le arti e con i cibi. Tre giorni, un'unica lunga notte. La Notte Rossa dei Diritti, la Festa delle Case del Popolo
La “Notte Rossa”, manifestazione nazionale, promossa dalle Fondazioni Democratiche, arriva alla seconda edizione. Dedicata a “Popoli e Diritti”, coinvolge circa 170 luoghi, tra Circoli e Case del Popolo, in tutta Italia (i programmi nazionali sono reperibili online su www.lanotterossa.it). L'intera programmazione è stata costruita in stretta collaborazione con i comitati locali di alcune associazioni (tra cui Unicef, CEFA, Libera, ANPI, Legacoop e ARCI) e per questo risulta essere così ricca ed eterogenea: una vera festa della Cultura Democratica che valorizza il volontariato e le vivaci tradizioni culturali del nostro Paese. Manifesta è l'intenzione di coinvolgere i giovani, nell'intento di offrire loro nuove opportunità e far conoscere e valorizzare luoghi storici, nati spontaneamente il secolo scorso per fare fronte, attraverso solidarietà e forme di sussidiarietà, alle esigenze della vita quotidiana e che ancora molto potranno offrire alla società moderna. 
Case del Popolo, Circoli culturali e Operai: sono termini usati in diverse aree del nostro Paese per definire luoghi che hanno in comune una stessa storia e un cammino analogo: immobili costruiti con ore di lavoro volontario, nati spontaneamente per dare uno spazio di ritrovo a lavoratori e cittadini.
Nati fin dalla fine dell’Ottocento, sono stati centri importanti per lo sviluppo di quei territori e della coscienza del Paese. Ora c’è la necessità di tornare a vivere “luoghi condivisi”, in cui affrontare insieme le necessità del quotidiano. Da questa esigenza nasce l’idea di far rivivere le Case del Popolo e i luoghi che ne condividono la storia. Da qui l’idea della “Notte Rossa”.
Gli eventi in provincia di Ravenna
Casa del Popolo ‘Enrico Berlinguer’, via della Vigna 68, Ponte Nuovo: sabato 4 ottobre, alle 19.30 sarà presentato il dossier ‘Emilia Romagna cose nostre 2012-2014. Cronaca di un biennio di mafie in E-R.’ a cura del Gruppo dello Zuccherificio, AdEst-Gruppi Antimafia Pio La Torre; interverranno Massimo Manzoli e Gaetano Alessi; alle 20.30 cena con menù tipico romagnolo.
Al Mama’s di via San Mama a Ravenna, sabato 4 ottobre alle ore 19.00 cena, a seguire presentazione del libro Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996), di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna), con proiezioni di video interviste ai protagonisti della Casa del Popolo ‘La Scintilla’. Gianluigi Tartaull eseguirà poi alla chitarra canti popolari e politici.
A Savio venerdì 3 ottobre, alle 20.30 presentazione del libro ‘Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996), di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna). Sabato 4 alle 17.00 consegna di pergamene ai soci fondatori.
Castiglione di Cervia -Venerdì 3 ottobre alle ore 20.30 presentazione del libro ‘Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996), di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna).
Fosso Ghiaia - Il 3-4-5-ottobre nella Casa del popolo ‘Gino Gatta’ sarà allestita una mostra con la collaborazione dell'ANPI. Domenica 5 alle 21.00 sarà proiettato il filmato ‘L’armata delle Valli’, a cura di Sergio Zavoli; interverrà Guido Ceroni, dell’Anpi provinciale di Ravenna.
Alla Casa del popolo ‘La Cangina’ di Grattacoppa il 3 ottobre, alle 20.30 sarà proiettato il ‘Quando c'era Berlinguer’ di Walter Veltroni; il 4 ottobre alle 18 sarà presentato il libro Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996), di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna); alle 19.00 aperitivo e cena; alle 21.00 spettacolo teatrale comico ‘Fricandò’.
Piangipane ha probabilmente il programma più denso e si dividerà fra l’area della Piazzetta Bar Dei Fiori, la Sala Rotondi e il Teatro Socjale (per tutti gli spettacoli l’ingresso è libero). Venerdì 3 Ottobre alle 18.30 Installazione della piastrella ‘Ravenna città amica delle Donne’ all’ingresso del Circolo, con la Presidente di Linea Rosa, Alessandra Bagnara e Anna Fietta, artista e mosaicista. A seguire “Aperitivo in rosa” di apertura dell’evento nella piazzetta Bar Dei Fiori, con la musica di Francesco Cimatti (chitarra) e Daniela Perone (voce). Alle 19.45 nella Sala convegni Circolo PD, presentazione del libro di Letizia Magnani, ‘La Battaglia delle idee è la forma di democrazia’: la storia politica di Ariella Farneti. Sarà presente l’autrice che sarà intervistata da Alessandra Bagnara, sul filo conduttore della giornata, dedicata alle donne. Alle 21.00 al Teatro Socjale: ‘TRASH’. È di moda il riuso! Alta moda vintage, sfilata di moda da un Progetto della stilista Nella Pizzagalli, che ha reinventato sportine di plastica, rafia, sacchi dei rifiuti, calze e altro per i suoi meravigliosi abiti, e tappi di bottiglia, cialde di caffè a altro ancora per i gioielli, indossati da splendide modelle. Presenta e canta Fabiana Tamburini. Sabato 4 ottobre, dalle ore 19.00 apertura gastronomica della sala Rotondi con i tradizionali cappelletti e cena a 12 €. A seguire ballo liscio con l’orchestra WHY NOT. Alle 21.00 Piazzetta Bar Dei Fiori, musica e parole con Christian Ravaglioli e Rudy Gatta. Al Teatro Socjale dalle 20.30 ‘Cose Mai Viste’ proiezioni non stop. Nell’ordine: ‘Il Barista della casa del popolo’, ‘Quando c’era Berlinguer’ di Veltroni, ‘Il Piccolo cane Nero’, storie delle Case del Popolo. Infine, domenica 5 ottobre, dalle ore 19.00 apertura gastronomica della sala Rotondi con i tradizionali cappelletti e cena a 12 €. Alle 21.00 al Teatro Socjale concerto di Nada con Fausto Mesolella.
Il Circolo di Punta Marina Terme propone in viale dei Navigatori, domenica 5 ottobre, un dibattito sulla Casa del Popolo, fra memorie e realtà, alle 19; seguirà un buffet e alle 20.30 il presidente provinciale dell’Anpi, Ivano Artioli, parletà de ‘La Resistenza nelle valli e le staffette’; alle 21.15 sarà infine proiettato il celebre film di Giuliano Montaldo “L’Agnese va a morire’.
A Santerno al Circolo Arci, dal 2 al 6 ottobre, mostra fotografica ‘Case del popolo – la nostra storia’.
A San Michele circolo Arci dal 3 al 5 ottobre mostra fotografica ‘Case del popolo – come l’abbiamo fatta vivere’.
Villanova di Bagnacavallo propone il 4 ottobre, alle 20.30 proiezione film ‘Quando c'era Berlinguer’ di Veltroni. Domenica 5 alle 12 pranzo.
Articolato anche il programma di Giovecca (dove le prime due sere alle 19.00 aprirà uno stand gastronomico); venerdì 3 ottobre ore 21, spettacolo ‘Stra-ordinarie voci e storie di donne’ testi e letture a cura dell’Associazione Artemide. Sabato 4 ore 21, la musica del trio ‘Vecchi ricordi’; infine domenica 5 ottobre aperitivo alle ore 11 con la presentazione del libro ‘Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996)’, di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna). Alle 12 pranzo alla festa.
A Voltana, Cena alla Casa del popolo (però sabato 11 ottobre, ore 20.00).
A San Patrizio, martedi 7 ottobre alle 20.30 sarà presentato il ‘Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996)’, di Andrea Baravelli e Tito Menziani (Fondazione Bella Ciao di Ravenna).
Lavezzola domenica 5 nella sala New Petrol proietterà il film ‘Quando c'era Berlinguer’ di Walter Ventroni.
Numerosissimi anche gli eventi programmati nel Faentino. Si parte a Brisighella, nella Sala Ambra via Barduzzi: sabato 4 ottobre ore 21.00, Ballo con l'Orchestra TRIO SCALINI; domenica 5 ottobre ore 11.00, presentazione del libro "Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in Provincia di Ravenna". Alle 12.30, pranzo con menù fisso a base di pesce. È stata anche allestita una Mostra documentaria e fotografica della nascita e dello sviluppo della Casa del Popolo di Brisighella.
Casola Valsenio, cinema Senio. Venerdi 3 ottobre alle 20.30 - proiezione del documentario e presentazione del libro "Una volta era Festival. Sessantasette Feste de L'Unità". Alle 22.00 musica.
Circolo Arci "La Quercia", via Ravegnana, a Faenza: Venerdi 3 ottobre dalle ore 19.00 - Cena a tema "La Pizza Rossa" (pizza cotta con il forno a legna); Sabato 4 e Domenica 5 ottobre a partire dalle 20.00 - "Tombola Rossa" con premi a sorpresa.
Circolo Arci "Nino Bordini" via P. Conti a Faenza: Lunedi 6 ottobre ore 20.30 - 70° Liberazione "In ricordo di Nino Bordini, medaglie d'argento al VM". Proiezione di video interviste ai partigiani. Interviene Claudio Casadio, ricercatore di storia locale.
Circolo Arci "Prometeo" vicolo Pasolini, Faenza: sabato 4 ottobre ore 18.00 ‘Aperitivo con la storia. Nilde e Palmiro: privato e pubblico al tempo del PCI’; interverranno Marisa Malagoli Togliatti e Luisa Lama, autrice del libro ‘Nilde Iotti. Una storia politica al femminile’.
Circolo Arci "Santa Lucia", via San Mamante, Faenza: domenica 5 ottobre ore 12.30 - pranzo con i volontari della Festa de L'Unità; ore 16.00: 70° della Liberazione ‘Antifascisti e partigiani di Santa Lucia. Vincenzo Sangiorgi (Ghibet), Ettore Calderoni (Cow Boy), Vincenzo Tassinari (Gilera)’. Proiezione di un video sui luoghi della Resistenza. Intervengono Mariella Francesconi, autrice del libro "Raccontare il fatto. Memorialistica partigiana nell'Appennino faentino e imolese"; Sauro Bacchi, presidente Anpi Faenza.
Granarolo Faentino, Casa del Popolo, via Donati: Domenica 5 ottobre dalle ore 19.00 - cena a tema: paella. Alle 20.30 - filmato su ‘La guerra a Granarolo’. Intervengono Massimo Valli ed Enzo Casadio, esperti di storia locale della Seconda guerra.

Stampa Email



logoberlinguersmallFondazione 2007 – Centro Studi sulla politica | Fondazione Abruzzo Riforme | Fondazione Alessandro Natta | Fondazione Andrea Mascagni | Fondazione Antonio De Maria | Fondazione Antonio Taramelli | Fondazione Ariella Farneti | Fondazione Arta | Associazione Culturale La Quercia di Arezzo | Associazione Culturale La Quercia di Grosseto | Circolo Operaio di Magrè | Fondazione Basilicata Futuro | Fondazione Bella Ciao | Fondazione Biella Domani | Fondazione Bruno Ferraris | Fondazione Canavese Democratico | Fondazione Centofiori | Fondazione Ciceri-Losi | Fondazione Città Futura | Fondazione Cremona Democratica | Fondazione Diesse | Fondazione DS | Fondazione Duemila | Fondazione Elio Quercioli | Fondazione Enrico Berlinguer | Fondazione Berlinguer | Fondazione Gerardo Chiaromonte | Fondazione Giulio Dolchi | Fondazione Giuseppe Belli | Fondazione Gritti Minetti | Fondazione Gualtiero Sarti | Fondazione Isonzo | Fondazione L’Approdo | Fondazione L’Arca | Fondazione La Quercia Pisana | Fondazione La Rosa Apuana | Fondazione Le radici della sinistra | Fondazione Luigi Longo | Fondazione Mauro Nordera Busetto | Fondazione Medicina Democratica | Fondazione Modena 2007 | Fondazione Novarese Democratici di Sinistra | Fondazione Nuova Società | Fondazione Piacenza Futura | Fondazione Pietro Conti | Fondazione Politica per Imola | Fondazione Prato Europa Futuro | Fondazione Primo Maggio | Fondazione Reggio Tricolore | Fondazione Riformismo nel Friuli Venezia Giulia | Fondazione Rimini Democratica per la Sinistra | Fondazione Rinascita di Vercelli | Fondazione Rinascita 2007 di Venezia | Fondazione Sinistra Trentina | Fondazione Società Bellunese | Fondazione Tommaso Sicolo | Fondazione Treviso 2000 | Fondazione Valmi Puntin | Fondazione Vittorio Foa | Fondazione XXV Aprile
Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Se accedi ad un qualunque elemento di questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, Leggi Informativa o per dichiarare la corretta comprensione e di accettare click su Accetto.